Santo Rosario Biblico
della Beata Vergine Maria

Santo Rosario Biblico
della Beata Vergine Maria

Alla Santissima Trinità
Alla Beata Vergine Maria
Regina del Santo Rosario di Pompei
Al Papa Giovanni Paolo II 

Presentazione

Questo Santo Rosario Biblico della Beata Vergine Maria è composto da sette Misteri, di meditazione e preghiera, per i sette giorni della settimana.

È in rigoroso ordine cronologico biblico ed anche i singoli Misteri sono nello stesso ordine.

Questo perché, recitando ogni giorno il Santo Rosario, si possa meditare su tutta la Storia della Salvezza, che culmina nella Domenica, il giorno della Risurrezione di Cristo, il giorno della Pasqua del Signore per eccellenza.

Pertanto, incentrati secondo uno schema biblico sulle figure di nostro Signore Gesù Cristo e della sua Santissima Madre, la Beata (“µακαριοῦσίν με”: Lc 1,48) Vergine Maria, si avranno, per i singoli giorni della settimana, i seguenti Misteri:

LUNEDÌ MISTERI DELLA CREAZIONE (6 “poste” o Meditazioni);
MARTEDÌ MISTERI DELLA POTENZA DI DIO (6 “poste” o Meditazioni);
MERCOLEDÌ MISTERI GAUDIOSI;
GIOVEDÌ MISTERI DELLA LUCE;
VENERDÌ MISTERI DOLOROSI;
SABATO MISTERI DEL SILENZIO DI DIO (in riferimento al Sabato Santo ed anche al “silenzio” dello Shabat);
DOMENICA MISTERI GLORIOSI.

Si fa notare che il presente Santo Rosario non vuole sostituire assolutamente:

  1. il Santo Rosario, ufficiale, stabilito dalla Chiesa (Misteri Gaudiosi - Misteri della Luce - Misteri Dolorosi - Misteri Gloriosi);
  2. lo studio, la meditazione e l’ascolto della Parola, della Sacra Scrittura.

Anzi, la preghiera e la meditazione col Santo Rosario vogliono rimandare continuamente all’interezza della Sacra Scrittura, per riconoscere nella nostra vita quanto è grande l’Amore di Dio per l’uomo e come tutto l’«affanno» divino non sia stato altro che la ricerca della vera Salvezza dell’uomo, Salvezza che arriva certa solo se l’uomo dice “SÌ” a Dio, se cioè apre, totalmente e senza paura, il proprio cuore a Lui.

Col Santo Rosario si dà, dunque, lode e ringraziamento a Dio e si dà il giusto posto, la giusta venerazione alla Beata Vergine Maria, secondo l’esortazione dell’Angelo al suo Sposo Giuseppe, che vale per ciascuno di noi: “Non temere di prendere con te Maria, perché quel che è generato in Lei viene dallo Spirito Santo” (Mt 1, 20).

Ricordati soprattutto:

NON TEMERE! NON TEMERE! NON TEMERE!

LA SANTA VERGINE TI PORTERA’ IN TUTTA SICUREZZA A GESÙ!

Si raccomanda la lettura di questi documenti del Papa (S. Ioannes Paulus PP. II):


COME SI RECITA

  • Dopo il Segno della S. Croce, si recita il “Gloria al Padre...” e le due preghiere dell’introduzione, si proclama il Mistero, quindi si dicono 1 “Padre Nostro...” e 10 “Ave, o Maria...”, seguiti dal “Gloria al Padre...” e dalle due preghiere dell’introduzione; quindi si proclama il Mistero successivo e così via. 
  • Particolarmente durante la recita del “Padre Nostro...” e delle 10 “Ave, o Maria...” fare “scorrere” la mente (ed il cuore!) sul Mistero appena proclamato.

Questi, dunque, sono le Preghiere e i Misteri del

Santo Rosario Biblico
della Beata Vergine Maria

Segno della Croce: Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen!

Gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo. Come era nel principio e ora e sempre, nei secoli dei secoli. Amen.

Sia sempre benedetta la Santa ed Immacolata Concezione della Beatissima Vergine Maria, Madre di Dio e Madre nostra.

Gesù mio, perdona le nostre colpe, preservaci dal fuoco dell’inferno, porta in Cielo tutte le anime, specialmente le più bisognose della tua Misericordia.

[Si proclama il Mistero]

Padre nostro, che sei nei Cieli, sia santificato il tuo Nome, venga il tuo Regno, sia fatta la tua Volontà, come in Cielo così in terra. Dacci oggi il nostro pane quotidiano, rimetti a noi i nostri debiti come noi li rimettiamo ai nostri debitori e non c’indurre in tentazione ma liberaci dal Male. Amen.

Ave, o Maria, piena di Grazia, il Signore è con Te, Tu sei la Benedetta tra tutte le donne e benedetto il frutto del tuo seno, Gesù. Santa Maria, Madre di Dio, prega per noi peccatori, adesso e nell’ora della nostra morte. Amen. (10 volte).

MISTERI della CREAZIONE
(per il Lunedì)

  1. YHWH (Jahvè): il PADRE, attraverso la PAROLA (ΛΟΓΟΣ - VERBUM), [“Sia!”], crea il cielo e la Terra e lo SPIRITO SANTO, che già presiedeva alla Creazione con la sua Sapienza, aleggiando sulle acque che coprivano tutta la Terra, santifica il Creato.
  2. DIO crea l’Uomo, maschio e femmina, a sua Immagine e somiglianza.
  3. DIO promette, dopo il peccato originale, la Donna, che schiaccerà - mediante la sua stirpe - la testa al serpente, il nemico dell’umanità.
  4. Melchisedech, sacerdote, offre al Signore pane e vino in ringraziamento per la vittoria del Santo Patriarca Abramo (Gen. 14, 18-20).
  5. Abramo riceve la visita, riconosce e “accoglie” il Signore, la Santissima Trinità, alle Querce di Mamre (Gen. 18, 1-15).
  6. Dio libera Isacco da morte, secondo la sua Promessa ad Abramo (“La tua discendenza sarà più numerosa delle stelle del cielo e della sabbia che è sul lido del mare e si impadronirà delle città dei tuoi nemici” - Gen. 22, 17) e stabilisce la sua Alleanza con Abramo (“In te saranno benedette tutte le nazioni della Terra” – Gen. 22, 18).

MISTERI della POTENZA di DIO
(per il Martedì)

  1. DIO, in Persona, libera il suo popolo dalla schiavitù dell’Egitto ed istituisce, “perennemente”, la sua Santa Prima Pasqua (Es. 12, 1-15).
  2. MOSÈ — figura di CRISTO — col bastone percuote il Mar Rosso per il passaggio e la Salvezza del Popolo Eletto e, ripercuotendolo, annienta i nemici di Israele, secondo quanto dice il Salmo 2 (in 8-9) del Re-Messia: “Chiedi a me, ti darò in possesso le genti e in dominio i confini della Terra. Le spezzerai con scettro di ferro, come vasi di argilla le frantumerai” e secondo quanto dice il Libro dell’Apocalisse, in 12,5: “Ella partorì un Figlio maschio, destinato a governare tutte le nazioni con scettro di ferro e il Figlio fu subito rapito verso Dio e verso il suo Trono”.
  3. LA POTENZA DI DIO, in forma di nube, si posa sull’Arca, che è posta al centro dell’accampamento di Israele e che ha al suo centro il Santo Tabernacolo, in cui dimora Dio e dentro il quale saranno posti dal Popolo Eletto tre segni, che prefigureranno la Santissima Eucaristia ed il Santo Tabernacolo Eucaristico: le Tavole della Legge, cioè la Sua Parola (Verbum), “scritta dal dito di Dio” (quindi, una sua diretta emanazione, come una sua Figliolanza); il bastone di Mosè, segno del potere datogli da Dio e col quale Mosè ha percosso il Mar Rosso; la Manna, discesa dal Cielo e che nutrì il popolo affamato nel deserto.
  4. DIO sceglie Davide e lo consacra Re e Profeta sopra Israele e promette alla sua discendenza un Regno Eterno.
  5. GIUDITTA (Gdt. 8-16), che stacca la testa al principe, nemico del Popolo Eletto, liberandolo dalla schiavitù, è immagine di MARIA, vestita di Sole, con la Luna sotto i suoi piedi e coronata di Dodici Stelle, che schiaccia la testa al principe delle tenebre, al “serpente antico”, liberando gli eletti di Cristo dalla schiavitù del maligno.
  6. LA POTENZA DELLO SPIRITO SANTO si manifesta anche nel Martirio del Santo Anziano Eleazaro (2 Mac. 6, 18-31), dei Santi Fratelli Maccabei e della loro Santa Madre (2 Mac. 7, 1-41), per non calpestare la Legge di Dio.

MISTERI GAUDIOSI
(per il Mercoledì)

  1. L’Arcangelo Gabriele porta l’Annuncio alla Beata Vergine Maria e, al «SÌ» di Lei, LA SECONDA PERSONA DELLA SANTISSIMA TRINITA’ SI INCARNA NEL SUO GREMBO.
  2. La Beata Vergine Maria visita S. Elisabetta.
  3. GESU’ NASCE A BETLEMME.
  4. Gesù è presentato nel Tempio per essere offerto al Padre.
  5. Gesù è ritrovato nel Tempio.

MISTERI DELLA LUCE
(per il Giovedì)

  1. Gesù è battezzato nel fiume Giordano da Giovanni Battista. – (Gesù si reca da Giovanni Battista per essere battezzato. Non è tenuto a questo battesimo di conversione, ma vuole “scendere” ancora, vuole farsi peccatore (ma senza peccato) con i peccatori. Appena entra nell’acqua, il cielo si apre, lo Spirito Santo, in forma di colomba, si posa su di Lui e la voce del Padre dal Cielo proclama: “Questi è il Figlio mio prediletto, nel quale mi sono compiaciuto” Mt. 3, 17).
  2. Gesù compie il primo miracolo della sua Vita Pubblica alle nozze di Cana. – (Gesù è invitato a nozze con i suoi Discepoli a Cana di Galilea. Essendo venuto a mancare il vino, Gesù, su pressante richiesta della Madre, muta l’acqua in vino. Il Vangelo, che descrive questo avvenimento, riporta le ultime parole della Madonna trasmesse dalla Scrittura e che sono un sempre vivo ammonimento ed esortazione per noi: «FATE QUELLO CHE VI DIRÀ!» – Gv. 2, 5).
  3. Gesù annuncia l’avvento del Regno messianico. – (Gesù proclama che il Regno di Dio è vicino, che anzi è già in mezzo a noi e afferma che vi entrerà solo chi, purificando il cuore, si fa «piccolo» come un bambino).
  4. Gesù appare trasfigurato nella sua Gloria divina, sul Monte Tabor, insieme a Mosè ed Elia. – (Gesù sale sul Monte Tabor con Pietro, Giovanni e Giacomo per pregare. Improvvisamente è trasfigurato nella sua Gloria divina, divenendo più sfolgorante del Sole e accanto a Lui appaiono Mosè ed Elia, con i quali discorre della sua missione messianica di Salvezza a Gerusalemme. Il Padre gli dà nuovamente testimonianza e ci esorta: “Questi è il Figlio mio prediletto, nel quale mi sono compiaciuto: ASCOLTATELO!” – Lc. 9, 35).
  5. Gesù, mentre celebra la Pasqua Ebraica con gli Apostoli nel Cenacolo, istituisce la Santissima Eucaristia. – (Sul Monte Sion, nel Cenacolo, Gesù, mentre celebra la Pasqua Ebraica con gli Apostoli, dopo aver lavato loro i piedi, offre loro Pane e Vino, affermando che si tratta del suo Corpo e del suo Sangue, offerti in Sacrificio per la Salvezza di ogni uomo: è l’istituzione della Santissima Eucaristia).

MISTERI DOLOROSI
(per il Venerdì)

  1. Gesù prega nell’Orto del Getsemani.
  2. Gesù è flagellato.
  3. Gesù è coronato di spine ed è condannato ingiustamente a morte.
  4. Gesù sale al Calvario, portando la Croce.
  5. GESÙ MUORE IN CROCE.

MISTERI del SILENZIO di DIO
SILENZIO OPEROSO DI AMORE E DI MISERICORDIA
(per il Sabato)

  1. CRISTO, nel giorno tra la sua Morte e la sua Risurrezione, il giorno del “Divino Silenzio”, libera le anime dei giusti e prepara loro subito, ed anche ai giusti che verranno, un posto in Cielo.
  2. MARIA, con Amore di Madre e Madre di tutta la Chiesa, nonostante il Dolore del Calvario, nonostante quella “spada” che Le ha trapassato il Cuore sul Calvario, accoglie presso di sé, rincuora e tiene uniti non solo Giovanni, ma anche Pietro e gli altri Apostoli, pentiti, addolorati, confusi e turbati dallo “scandalo” della Croce.
  3. La Misericordia del PADRE non imputa come giustizia all’Umanità il Sangue versato e la Vita stroncata del Figlio-Messia, ma accetta la sua Offerta totale per il riscatto totale dell’uomo, che Dio tanto ama da averlo perfino creato a sua Immagine e somiglianza e da aver mandato il suo Unico Figlio per la nostra Salvezza.
  4. Il SEME, caduto in Terra e che è morto, la Vita di Cristo sacrificata ed il Suo Sangue versato sul Calvario, sta facendo germogliare, in questo giorno del “Divino Silenzio”, una Vita Nuova, indistruttibile, per coloro che l’accolgono secondo il Cuore di Cristo.
  5. Lo SPIRITO SANTO, nel Silenzio totale del Sabato, sta preparando e plasmando le menti ed i cuori degli uomini, che amano Dio, ad accogliere l’«incredibile» (umanamente) Annuncio della Risurrezione, perché Egli, Gesù Cristo, “In principio era il Verbo ed il Verbo era presso Dio ed il Verbo era Dio. Egli era in principio presso Dio: tutto è stato fatto per mezzo di Lui e senza di Lui niente è stato fatto di tutto ciò che esiste. In Lui era la Vita e la Vita era la Luce degli uomini… Egli è l’Alfa e l’Omega, l’Onnipotente… Egli è l’Agnello immolato, perennemente presente sull’altare del Cielo e Lui solo è degno di prendere e aprire il Libro ed i suoi Sette Sigilli e consegnarlo al Padre per la Gloria Eterna di Dio, dei suoi Angeli e dei suoi Santi”.

MISTERI GLORIOSI
(per la Domenica)

  1. GESÙ RISORGE.
  2. GESÙ RITORNA AL CIELO.
  3. LO SPIRITO SANTO SCENDE SULLA BEATA VERGINE MARIA E GLI APOSTOLI RIUNITI IN PREGHIERA NEL CENACOLO.
  4. La Beata Vergine Maria è ASSUNTA in Cielo.
  5. La Beata Vergine Maria è INCORONATA in Cielo Regina del Cielo e della Terra.

SALVE, O REGINA!

Salve, o Regina, Madre di Misericordia, vita, dolcezza e speranza nostra. Salve! A Te ricorriamo, esuli figli di Eva; a Te sospiriamo gementi e piangenti in questa valle di lacrime. Orsù, dunque, Avvocata nostra, rivolgi a noi quegli occhi tuoi misericordiosi e mostraci, dopo questo esilio, Gesù, il Frutto benedetto del ventre tuo. O clemente, o pia, o dolce Vergine Maria.

LITANIE LAURETANE

Signore, pietà. Signore, pietà.
Cristo, pietà. Cristo, pietà.
Signore, pietà. Signore, pietà.
Cristo, ascoltaci. Cristo, ascoltaci.
Cristo, esaudiscici. Cristo, esaudiscici.
Padre del Cielo, Dio, abbi pietà di noi.
Figlio, Redentore del mondo, Dio, abbi pietà di noi.
Spirito Santo, Dio, abbi pietà di noi.
Santa Trinità, unico Dio, abbi pietà di noi.
Santa Maria, prega per noi.
Santa Madre di Dio, prega per noi.
Santa Vergine delle Vergini, prega per noi.
Madre di Cristo, prega per noi.
Madre della Grazia divina, prega per noi.
Madre purissima, prega per noi.
Madre castissima, prega per noi.
Madre sempre Vergine, prega per noi.
Madre senza macchia, prega per noi.
Madre amabile, prega per noi.
Madre ammirabile, prega per noi.
Madre del Buon Consiglio, prega per noi.
Madre della Consolazione, prega per noi.
Madre del Creatore, prega per noi.
Madre del Salvatore, prega per noi.
Madre della Chiesa, prega per noi.
Vergine prudentissima, prega per noi.
Vergine piena di saggezza, prega per noi.
Vergine degna di venerazione, prega per noi.
Vergine degna di lode, prega per noi.
Vergine potente, prega per noi.
Vergine clemente, prega per noi.
Vergine fedele, prega per noi.
Specchio della Santità divina, prega per noi.
Trono della Sapienza, prega per noi.
Fonte della nostra gioia, prega per noi.
Tabernacolo dello Spirito Santo, prega per noi.
Tabernacolo radioso, prega per noi.
Tabernacolo consacrato a Dio, prega per noi.
Tabernacolo dell’Altissimo, prega per noi.
Rosa mistica, prega per noi.
Eletta Figlia di Sion, prega per noi.
Torre di Davide, prega per noi.
Torre d’avorio, prega per noi.
Torre inespugnabile, prega per noi.
Tempio d’oro, prega per noi.
Arca dell’Alleanza, prega per noi.
Porta del Cielo, prega per noi.
Stella del mattino, prega per noi.
Salute dei malati, prega per noi.
Rifugio dei peccatori, prega per noi.
Consolatrice degli afflitti, prega per noi.
Aiuto dei Cristiani, prega per noi.
Regina degli Angeli, prega per noi.
Regina dei Patriarchi, prega per noi.
Regina dei Profeti, prega per noi.
Regina degli Apostoli, prega per noi.
Regina dei Martiri, prega per noi.
Regina dei Confessori, prega per noi.
Regina delle Vergini, prega per noi.
Regina di tutti i Santi, prega per noi.
Regina concepita senza peccato originale, prega per noi.
Regina assunta in Cielo, prega per noi.
Regina del Santo Rosario, prega per noi.
Regina delle Famiglie, prega per noi.
Regina della Pace, prega per noi.
Madre e Regina del Carmelo, prega per noi.
Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo, perdonaci, o Signore.
Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo, ascoltaci, o Signore.
Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo, abbi pietà di noi, o Signore.
Prega per noi, Santa Madre di Dio, perché siamo fatti degni delle promesse di Cristo.

Degnati, Signore, infondere la tua Grazia nelle anime nostre, affinché, come per l’Annuncio dell’Angelo abbiamo conosciuto l’Incarnazione di Cristo, tuo Figlio, così, per la sua Passione e la sua Croce, fa che giungiamo alla Gloria della Risurrezione. Per Cristo nostro Signore. Amen.

Segno della Croce: Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.


Arcidiocesi di Reggio Calabria-Bova - Nihil obstat, 12.2.2008

Santo Rosario Biblico della Beata Vergine Maria

Testo a cura di Carmelo Saraceno

Free counter

Realizzato da ITGO.it - Tutti i diritti riservati.